Archeologia medievale in Toscana


Emanuele Repetti

Segnaliamo due importanti risorse per chi si occupa di archeologia medievale:

1. L’Atlante delle fotoaeree oblique della Toscana, a cura del Portale di Archeologia medievale, contiene 4442 fotografie aeree di siti toscani. Tutte le fotografie sono protette da copyright: i diritti di riproduzione appartengono all’Università di Siena, Dipartimento di archeologia e storia delle arti, Laboratorio di archeologia dei paesaggi e telerilevamento.

URL: <http://www.paesaggimedievali.it/atlante/index.html>

2. La versione informatizzata del Dizionario geografico fisico storico della Toscana di Emauele Repetti (1776-1852), a cura del Dipartimento di archeologia e storia delle arti dell’Università di Siena.

Inizialmente il Dizionario fu pubblicato in fascicoli e in seguito, tra il 1832 e il 1845, fu stampato in 6 volumi a Firenze presso l’Autore.

Fin dall’uscita dei primi fascicoli, l’opera fu accolta con molto entusiasmo dai contemporanei e tuttora rimane un testo di larghissima consultazione sia nel campo della ricerca storico-geografica che di quella archeologica, in quanto ricco di utili e preziose informazioni su luoghi, fiumi, monti, valli e province della regione.

Il valore del testo come esauriente repertorio a carattere regionale in grado di fornire un quadro dettagliato degli insediamenti sia civili che religiosi della prima metà dell’Ottocento (a cui si aggiungono alcuni scomparsi o modificati nel nome già all’epoca del Repetti), ma anche utili informazioni per la storia del popolamento, ha fatto sì che esso divenisse naturale fonte documentaria da cui partire per uno studio del territorio.

Un data base di tanti e importanti dati relativi alla distribuzione insediativa del passato come quello ricavabile dal Dizionario, infatti, offre una grande opportunità per l’indagine dei paesaggi storici soprattutto in vista dell’uso dell’analisi spaziale, metodologia in grado di rendere il GIS uno strumento veramente efficace, capace di ricostruire antichi assetti territoriali, compiere simulazioni di dinamiche distributive, valutare i loro impatti sul territorio ed elaborare modelli predittivi”.

URL: <http://www.archeogr.unisi.it/repetti/index.html>

 

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: