Giornali fascisti dell’Alto Adige in riproduzione digitale


  A partire dal sito della Biblioteca Provinciale Italiana “Claudia Augusta” di Bolzano si possono consultare in formato digitale le annate complete di alcune riviste storiche dell’Alto Adige.

 La Provincia di Bolzano (1917-1941) 

Il primo quotidiano dell’Alto Adige in lingua italiana esce il 22 aprile 1927. Nel giro di breve tempo si impone come mezzo di informazione raggiungendo circa 3000 copie al giorno di tiratura, divenendo così organo ufficiale del fascismo altoatesino. Nella sede di via Gilm 15 si avvicendano alla direzione del giornale negli anni molti direttori, che si trovano a dover adempiere alle direttive fasciste, volte alla diffusione dell’italianità a scapito del “dovere di cronaca”. L’ultimo numero esce nel settembre del 1943.

Il piccolo posto (1922-1926)

Il bisettimanale Il piccolo posto venne fondato il 20 marzo 1922 da Umberto Murè e stampato presso la tipografia Laurin di Merano. Nel febbraio 1923 venne ceduto a Luigi Barbesino ed Emilio Desio, esponenti del fascismo locale. A stamparlo negli anni successivi furono le tipografie Atesina, Temi e infine Monauni. Sulle pagine del giornale si dava ampio spazio alla cronaca locale (soprattutto politica), talvolta con articoli anche in lingua tedesca, e ai frequenti scontri tra le diverse fazioni interne al partito fascista. L’ultimo numero del giornale uscì il 10 novembre 1926.

La Voce del Sella (1923-1927)

Il primo numero della Voce del Sella. Settimanale per le valli delle Dolomiti uscì il 23 febbraio 1923. Veniva stampato a Trento dalla tipografia Scotoni e Vitti. Pubblicava prevalentemente cronache delle valli altoatesine, ma anche notizie sul Trentino e il bellunese. La sua impronta fu fin dall’inizio di fiancheggiamento del partito e del regime fascista. L’ultimo numero uscì il 21 aprile 1927, non a caso lo stesso giorno in cui nasceva il quotidiano La Provincia di Bolzano, del quale può considerarsi il progenitore.

Tutti i periodici digitalizzati sono accessibili a partire dalla pagine principale della biblioteca (scegli la lingua per entrare nel sito e poi seleziona “Biblioteca digitale” dal menu di sinistra).

URL: <http://www.bpi.claudiaugusta.it/>

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: