Il nostro blog migra sul portale Hypotheses.org

hypotheses-300x50

Il nostro Repertorio di risorse web per la storia e la filosofia è stato accettato dal comitato scientifico di Hypotheses.org e sarà ospitato su una piattaforma internazionale dedicata a blog accademici internazionali di area umanistica e delle scienze sociali.

Hypothèses.org è un portale francese per il blogging di ambito accademico che fa parte del più ampio progetto OpenEdition. Dal 2012 è diventato di portata europea con l’apertura di sezioni in altre lingue (tedesco, spagnolo, portoghese). Il nostro blog è il primo in lingua italiana!

La migrazione dei vecchi post è già stata completata.

Potrete continuare a seguirci al nuovo indirizzo:

http://filstoria.hypotheses.org/

Leggi gli ultimi post pubblicati:

>> Fonti per la storia della Toscana /1 : Le cronache medievali della città di Siena

>> Gli archivi digitali dell’African National Congress

>> Stampa clandestina in Belgio tra le due guerre

>> BeWeb: inventario dei beni storici e artistici delle diocesi italiane

>> Manifesti e fogli volanti del movimento operaio del primo Novecento

Progetto CoRTI: il teatro in Italia tra il 1931 e il 1944

teatro_1

Il progetto CoRTI – Copioni, Rappresentazioni, Teatro in Italia tra il 1931 e il 1944 consiste in un sistema integrato che consente di interrogare e incrociare le informazioni essenziali desunte da fonti di carattere archivistico e da fonti a stampa (periodica e quotidiana).

L’arco temporale preso in considerazione coincide con l’entrata in funzione a Roma di un Ufficio centralizzato per la censura teatrale (1931) e termina con il trasferimento a Venezia (1944) del Ministero della cultura popolare a seguito della costituzione della Repubblica sociale italiana.

Si tratta di un periodo di grandi trasformazioni per il teatro italiano, soggetto agli interventi dello Stato e costretto a confrontarsi per la prima volta con un universo mediatico complesso, che comprende la radio come il cinema sonoro.

Obiettivo di questo progetto, frutto di una convenzione triennale fra Ministero per i beni e le attività culturali – Direzione generale per gli Archivi  (MiBAC – DGA) e Università “Sapienza” di Roma, Dipartimento di Storia dell’Arte e dello Spettacolo (DSAS), è quello di attingere, attraverso fonti diverse, alla vita di carta della scena  italiana in epoca fascista per ricavare le tracce documentali della quotidiana esistenza del teatro, al fine di aiutare a ricostruirne la cultura e la storia.

Il sito comprende una banca dati che contiene dati e immagini provenienti dalle fonti alle quali si è fatto riferimento nel corso dell’indagine (“Fondo Censura Teatrale”, “Il Messaggero”, “Radiocorriere”, “Il Dramma”). Le ricerche possono essere fatte per autore, opera, fonte, teatro, compagnia, anno.

La galleria fotografica contiene l’intero corpus iconografico presente nella base dati e consente di interrogare direttamente le sole immagini, senza necessariamente riferirsi all’insieme dei dati di cui partecipano.
La ricerca può essere condotta per nome di  persone/compagnie raffigurate; opere rappresentate.

URL: <http://corti.digerati.it/>

Manuscripts Online: l’Inghilterra tra il 1000 e il 1500

Manuscripts

Manuscripts Online è un motore di ricerca web che fornisce accesso a risorse digitali già presenti in rete.

Il progetto, sviluppato dal HRI-Humanities Research Institute dell’Università di Sheffield con la collaborazione di numerose altre istituzioni, è finalizzato a facilitare l’accesso a fonti primarie, manoscritti, documenti storici e incunaboli prodotti in Inghilterra nel periodo che va dall’anno 1000 al 1500.

Manuscripts Online è stato ufficialmente lanciato sul web il 4 marzo 2013.

>> Consulta qui l’elenco delle risorse indicizzate dal motore di ricerca.

Manuscripts Online enables you to search a diverse body of online primary resources relating to written and early printed culture in Britain during the period 1000 to 1500. The resources include literary manuscripts, historical documents and early printed books which are located on websites owned by libraries, archives, universities and publishers.

This freely available literary resource has been developed by the University of Sheffield’s Humanities Research Institute (HRI) and has been funded by Jisc, an organisation aiming to make the United Kingdom the most digitally advanced education and research nation in the world.

Manuscripts Online was created by a partnership between the Universities of SheffieldLeicesterBirminghamYorkGlasgow and Queen’s University Belfast.

URL: <http://www.manuscriptsonline.org/>

Bibliografia del Parlamento italiano

Parlamento

Sul Portale storico della Camera dei Deputati si può consultare una dettagliata bibliografia relativa a libri ed articoli di periodici che hanno per oggetto il Parlamento italiano dalla concessione dello Statuto Albertino nel 1848 fino ai giorni nostri, la Consulta nazionale, l’Assemblea Costituente, nonché gli studi in materia elettorale (leggi, procedure, comportamento), con riferimento alle elezioni politiche nello stesso periodo storico sia a livello nazionale che locale.
  • A – Aspetti generali
  • B – Relazioni istituzionali
  • C – Fonti e organizzazione
  • D – La funzione legislativa
  • E – La funzione di controllo, indirizzo e informazione
  • F – Il parlamentare: status giuridico e sociologia
  • H – Le elezioni

Bibliografia cluniacense

Cluny

Sul sito dell’Istituto di ricerca sul primo medioevo di Münster (IFMA – Institut für Frühmittelalterforschung) è disponibile una bibliografia di scritti dedicati alla storia dell’abbazia di Cluny e all’ordine cluniacense, fondato dall’abate Bernone nel 909 come ramo riformato dell’ordine benedettino.

La bibliografia dà notizia di tutte le pubblicazioni edite tra il 1498 e il 2012, suddivise per anno.

URL: <http://www.uni-muenster.de/Fruehmittelalter/it/Projekte/Cluny/BiblClun/index.html>

Ufficio Araldico – Fascicoli comunali: una banca dati online

Stemmi

Una delle banche dati più consultate della Sezione Araldica dell’Archivio Centrale dello Stato è disponibile on-line.

La serie Fascicoli comunali del fondo Presidenza del Consiglio dei Ministri – Ufficio araldico è tra le più importanti della Sezione Araldica dell’Archivio Centrale dello Stato. È costituita da circa 8.000 fascicoli, intestati prevalentemente a Comuni, relativi ai decreti di approvazione degli stemmi, dei gonfaloni, degli emblemi, delle bandiere e dei sigilli.

La banca dati raccoglie in maniera sistematica ogni elemento che può essere d’interesse sia per l’archivista sia per lo specialista d’araldica. E’ stato pertanto schedato ciascun fascicolo con gli estremi completi della segnatura archivistica, e della intestazione, rilevando la serie archivistica di appartenenza (Comuni, Province, Enti reggimenti).

Se sono stati reperiti i disegni originali degli stemmi approvati corrispondenti ai singoli decreti, ne è stata segnalata la presenza e ne sono state acquisite elettronicamente le immagini associate ai decreti di riferimento (circa 1500 immagini).

Chi consulta la banca dati poi troverà nel campo “Note” eventuali specifiche, commenti su aspetti più tecnici, e la presenza nei singoli fascicoli di materiali a suo tempo prodotti dal comune a corredo della propria richiesta quali articoli, libri, foto di antichi stemmi, impronte di antichi sigilli, disegni di stemmi e originali di documenti che li riguardano.

URL: <http://151.12.58.148:8080/comuni/bancaDati.html>

Lezioni di Storia e Filosofia sul sito della Treccani

Leonardo

Nella sezione del sito della Treccani dedicato alla scuola si trovano 240 lezioni che riguardano sei discipline oggetto di studio nelle scuole superiori: Lingua e letteratura, Matematica, Fisica, Scienze umane e sociali, Storia, Scienze naturali.

L’impostazione didattica segue le più recenti indicazioni per la scuola secondaria di secondo grado e comprende materiali per la lavagna interattiva multimediale (LIM), riferimenti didattici, proposte di verifica, un ampio repertorio di risorse web.

>> Elenco delle lezioni di Storia

>> Elenco delle lezioni di Scienze umane e sociali (compresa Filosofia)